Giorgio Todesco, CEO di Marzotto Wool Manufacturing aggiunge: “Lavorare direttamente con le fattorie permetterà a Marzotto di avere un miglior controllo sulla qualità lungo tutta la filiera. Combinare qualità, tracciabilità e sostenibilità sicuramente permetterà di avere un vantaggio competitivo. Lo scopo di questa Joint Venture con il Gruppo Schneider, è quello di rafforzare la nostra catena di fornitura in Australia e Nuova Zelanda, migliorando il rapporto con i coltivatori, i broker e con i nostri attuali partner nella fornitura della lana”.

Tracciabilità e Trasparenza, non permettono solo di seguire la lana lungo la filiera produttiva, ma incrementano e migliorano la comunicazione con tutti gli stakeholders. “Connettere tutti coloro che fanno parte della catena di fornitura della lana,

applicando tecnologie moderne, migliora la comunicazione tra gli allevatori, i venditori, i consumatori e così via”, afferma Jeffrey Losekoot, Direttore Generale di Schneider S.A.

Il Gruppo Schneider ha investito notevoli risorse in questo campo negli ultimi anni e avere Marzotto al suo fianco è parte di una strategia atta a rinforzare una forte leadership nel mercato della lana, sulla base di valori importanti per entrambe le aziende.

Giovanni Schneider ha aggiunto che le 2 famiglie, hanno un forte legame, iniziato più di 100 anni fa, quando il suo bisnonno si è trasferito dalla Francia all’Italia per lavorare in Marzotto.

“Le due aziende sono già partner nelle Pettinature, in Italia ed in Egitto, e questo ha reso la transazione una progressione naturale e strategica” afferma il Signor Andrea Carenzi, Direttore Finanziario dello Schneider Group e Direttore di G.Schneider Australia.

La partnership tra Marzotto Wool Manufacturing e il Gruppo G.Schneider è un risultato molto positivo per gli allevatori Australiani, poiché entrambi i gruppi investiranno in rapporti a lungo termine con loro” spiega Tim Marwedel, Direttore Generale di G.Schneider Australia. “Abbiamo una vasta base di clienti in Europa, Asia e Sud America e questa nuova collaborazione non migliorerà solo la nostra leadership nel business della lana, ma porterà dei benefici a tutti i nostri clienti e soprattutto ai nostri fornitori, gli allevatori”.

NEWS